CIAVOLICH

Vini di territorio a vinificazione contemporanea e rispettosa della varietà di origine.
Schietti e puliti e profondi d’animo.

FOSSO CANCELLI

Vini Fotografia, testimoni di un mondo passato.
Fermentazioni spontanee in materiali antichi come la terracotta, il legno, il cemento.

METEORE

Kuma & Kymaira

Le chiamiamo meteore perchè sono vini di un momento. Oggi ci sono, domani chissà. Nascono da un lampo in testa durante la vendemmia o da un assaggio di una botte vecchia durante un giro di prova. Quando le bottiglie finiscono…non è detto che tornino.

La volontà di usare diversi materiali dipende dal desiderio di sperimentare e ricercare e dalla bellezza della scoperta dello stile di un vino a prescindere da ciò che tu avevi in mente per lui.

T

Imateriali che usiamo nelle trasformazioni e negli affinamenti sono: acciaio inox, legno, cemento e terracotta. Alcuni vini nascono e vivono solo in un materiale. Altri invece nascono in uno e poi passano in un altro.

Le Anfore di terracotta ritornano dal passato. La vinificazione in anfora e’ la seconda tecnica di vinificazione più antica dopo le pelli degli animali. Noi le usiamo in vinificazione e in affinamento. Grazie alla loro porosità, consentono una eccellente microssigenazione senza le cessioni caratteristiche del legno.

Vini | Ciavolich - Cantina dal 1853
C

Il Cemento il materiale principe della tradizione abruzzese degli anni 60. E’ del tutto neutro e a grande tenuta termica. E’ perfetto per vini di corpo e che tollerino una temperatura elevata in fermentazione.

A

Acciaio inox. E’ un materiale moderno e neutrale che permette al vino una trasformazione e maturazione scevra da qualsivoglia interferenza. È chimicamente inerte e ha un’ottima conducibilità termica. È termocondizionabile.

L

Nelle loro diverse dimensioni: 225 l. 500 l e 1500 l. Usiamo il legno non come conferitore di aromi ma come contenitore naturale e poroso che consente una lenta microssigenazione e stabilizzazione del vino.